Back to the top

analisi

Perché in Europa la minaccia del terrorismo jihadista è ancora alta?

articolo originale di C. Bertolotti per Europa Atlantica, su Formiche.net I Paesi europei affrontano una minaccia terroristica estremamente concreta a causa dell’alto numero di foreign terrorist fighter, della presenza di reti jihadiste sviluppate e della vicinanza geografica alle zone di guerra A giugno, due attentatori suicidi si sono fatti esplodere nel centro di Tunisi: l’azione...Continue reading

Pantano afghano: Radio 24 – intervista a Claudio Bertolotti

L’intervento di Claudio Bertolotti a RADIO 24 – Nessun luogo è lontano, a cura di Giampaolo Musumeci Ennesimo attacco oggi in Afghanistan. I civili continuano a morire: più di 1300 civili nel primo semestre del 2019 e anche oggi un bus che trasportava donne e bambini è saltato in aria causando una trentina di morti....Continue reading

Il mio ultimo libro: “Analisi dei flussi migratori nei Paesi del Maghreb. Le migrazioni di transito tra i Paesi dell’Area e nel Mediterraneo verso l’Europa”

Sbarchi di #immigrati irregolari, “chiusura dei porti”, ruolo delle ONG, criminalità organizzata e business dei migranti, analisi e previsioni dei flussi migratori verso l’Italia e l’Europa Tutto questo nell’importante studio diClaudio Bertolotti sui flussi migratori verso l’Europa, prodotto per lo Stato Maggiore della Difesa e scaricabile gratuitamente “Analisi dei flussi migratori nei Paesi del Maghreb....Continue reading

Ore contate per l’Isis. Bertolotti (Ispi): “Sconfitto sul campo ma l’ideologia continua a vivere” (AGENSIR)

intervista di Daniele Rocchi per AGENSIR Servizio Informativo Religioso “Sconfitto sul campo di battaglia ma non sul piano della mentalità e dell’ ideologia. Da questo versante la risposta non può essere solo militare ma anche e soprattutto politica”: così Claudio Bertolotti, analista strategico dell’Ispi, commenta al Sir la battaglia di Baghuz, l’ultima roccaforte dell’Isis in...Continue reading

Israele, il Libano e la questione aperta con Hezbollah

di Claudio Bertolotti Israele si aspetta una condanna inequivocabile di Hezbollah e l’imposizione di ulteriori sanzioni All’inizio di dicembre Israele ha avviato l’operazione “Scudo del Nord”, al fine di proteggere i confini dello Stato da possibili azioni. In tale ambito le forze israeliane hanno localizzato quattro tunnel sotterranei – la cui costruzione viene attribuita dalle...Continue reading

Afghanistan: cosa manca all’accordo tra USA e talebani? (ISPI)

Articolo originale pubblicato per ISPI, Scarica il Pdf del commentary ISPI A un mese dal primo incontro preliminare con l’inviato statunitense per il processo di pace Zalmay Khalilzad, dal 25 al 27 febbraio e poi ancora sabato 2 marzo 2019 i talebani hanno riaperto le porte del loro ufficio politico di Doha, la capitale del...Continue reading

Le preoccupazioni di Israele: dopo Gaza, la Cisgiordania

di Claudio Bertolotti Dopo Gaza, la prossima sfida di Israele potrebbe arrivare dalla Cisgiordania La situazione a Gaza, dopo le manifestazioni di protesta e le violenze della scorsa estate alimentate dalla strategia provocatoria di Hamas, ha visto ridurre gli episodi di violenza e le proteste ma non si è stabilizzata; le manifestazioni settimanali continuano di...Continue reading

I numeri della guerra afghana: report UN conferma l’aumento dei morti civili

di Claudio Bertolotti La guerra in corso si è lasciata alle spalle diciotto anni di conflitti multilivello e un numero, ampiamente approssimativo, di vittime civili dirette e indirette della guerra compreso tra 37.000 e 45.000; 32.000 solamente negli ultimi dieci anni. 45.000 i caduti tra le forze di sicurezza afghane dal 2014 a oggi; 28.000...Continue reading

La Nato fa un passo indietro. La Cina ne fa uno avanti in Afghanistan e sulla “Nuova Via della Seta”

di Claudio Bertolotti La base militare cinese “per” l’Afghanistan La Cina, a conferma di un approccio maggiormente assertivo e in un’ottica di sostanziale tutela dei propri interessi, ha da tempo optato per l’impiego dello strumento militare al di fuori dei propri confini nazionali. Dopo la base militare di Gibuti, in Africa, Pechino ha deciso all’inizio...Continue reading
© Claudio Bertolotti